“L’utilizzo, unico nel suo genere, di susine damaschine rende questa straordinaria birra ricchissima di calde e sensuali note fruttate che sanno contrastare le nette, seppur mai troppo aggressive, punte di acidulo e di citrico. Sorprende nel palato un equilibrio notevole, inusuale per birre con un pH così basso, equilibrio assicurato da una notevole pienezza e da un fruttato così imponente da farsi ricordare a lungo.” – Lorenzo Dabove in arte Kuaska

Stile: Wild Sour Aged Fruit Ale with Plums

Grado Alcolico: 7%[1]

Temperatura di servizio: 8°-12°

Colore: rosso con riflessi viola

Bottiglia: 0,375 l

Tecnica di lavorazione: Fermentazione ad opera di un inoculo di batteri lattici e lieviti (tra cui brettanomyces). Maturazione in barrique per 12 mesi, aggiunta di ramassin (susine damaschine) freschi in macerazione in estate. Rifermentazione in bottiglia.

Prodotto con il pregiato cacao trinitario che selezioniamo in Madagascar. Il cacao viene per lo più coltivato nella parte nord-ovest del paese, in particolare nella valle del Sambirano, il fiume che scorre vicino alla piccola città di Ambanja. Data la vicinanza della catena montuosa dello Tsaratanana e grazie allo spirare degli Alisei, la regione può contare su un microclima particolare. Durante la stagione delle piogge, il fiume allaga le zone circostanti i suoi argini rendendole estremamente fertili e creando le condizioni ideali per molti tipi di colture, in particolare il cacao. Il cioccolato che si ottiene racchiude i profumi del Madagascar, celebre per il suo cacao pregiato, che si ritrova nelle intense note di frutti rossi, come lamponi e bacche rosse, e ancora albicocche e pompelmo rosa. SORPRENDENTE!

INGREDIENTI: Pasta di cacao (Madagascar), zucchero.
Può contenere tracce di frutta a guscio, latte, glutine.

Il cacao che abbiamo scelto cresce sulle colline che si aprono attorno a Chililique e gode di condizioni climatiche molto favorevoli. I coltivatori vivono e lavorano in una comunità situata nel distretto della città di Chulucanas, capitale della provincia di Morropòn, nel dipartimento di Piura, a nord del Perù. I soci delle cooperative coltivano cacao bianco autoctono su una superficie complessiva di 430 ettari tra la zona costiera, le zone montane e quelle forestali della regione di Piura. Qui viene effettuata una selezione per consegnare le fave fresche al centro di raccolta, dove vengono fermentate in modo ottimale e poi essiccate al sole.

Il cinquanta per cento dei soci sono donne, che con impegno e dedizione producono uno dei cacao più famosi e rari al mondo: il Piura Albino. Grazie a questa collaborazione con i produttori per promuovere le meravigliose fave di cacao, si sostiene così non solo l’economia locale, ma anche la parità di genere.

Il cioccolato che ne deriva è un’esplosione di frutta rossa cotta, note di fichi molto maturi e uvetta, agrumi come lime e limone, con una nota finale di marasca. CITRICO!

INGREDIENTI: Pasta di cacao (Cile), zucchero.
Può contenere tracce di frutta a guscio, latte, glutine.

Inoltre una sorpresa tra questi cioccolati ARE YOU BRAVE ENOUGH

Equilibrato blend  di cacao, perfetti per sostenere la forza del pecorino invecchiato in gruppi da 8/10 forme, avvolti in sacchi di cotone e riposti per 90 giorni nelle fosse di Sogliano al Rubicone, in Romagna. Claudio Biagioli (Biagio) di Brasserie Arnage segue attentamente tutti i passaggi di invecchiamento in cui avviene una vera e propria fermentazione, che fa acquisire al formaggio profumi e aromi intensi. Abbinamento azzeccatissimo perché il pecorino valorizza la mineralità del cioccolato.

INGREDIENTI: Pasta di cacao, formaggio di fossa (latte ovino pastorizzato, fermenti selezionati, caglio, sale), zucchero, burro di cacao.
Può contenere tracce di frutta a guscio, latte, glutine.

Miscela di cacao pensata per rispettare al massimo l’ingrediente chiave di questo prodotto: Il luppolo. Si tratta infatti del primo esperimento di Dry Hopping nel cioccolato. Una mix di luppoli selezionati infusi nel cioccolato, a bassa temperatura, come vuole questo metodo, ampiamente utilizzato nelle birre. Se vi piace questa nota distintiva dovete provarla abbinata al cioccolato!

INGREDIENTI: Pasta di cacao, zucchero, luppolo.
Può contenere tracce di frutta a guscio, latte, glutine.

La spezia che caratterizza uno degli elementi fondamentali della Mixology incontra il cioccolato. Il ginepro viene sapientemente infuso per dare la nota aromatica distintiva di questo intramontabile liquore: Il Gin! Un prodotto che appassiona molti come anche il cioccolato, esperienza aromatica doppia.

INGREDIENTI: Pasta di cacao, zucchero, ginepro.
Può contenere tracce di frutta a guscio, latte, glutine.

Del cioccolato non si butta via nulla! Ma anche del maiale… Abbiniamo al nostro cioccolato dei pezzi di cotenna soffiata, la sua sapidità ed il sapore caratteristico si abbina perfettamente alle note acetiche del cacao di origine impiegato per realizzare questa tavoletta. Inoltre essendo soffiata la cotenna esalta l’esperienza gustativa accentuando la croccantezza ed allo stesso tempo la leggerezza.

INGREDIENTI: Pasta di cacao, zucchero, cotenna di maiale soffiata.
Può contenere tracce di frutta a guscio, latte, glutine.